Cerca

Che cos’è il green marketing e perché dovrebbe interessarti? Qui scoprirai che la comunicazione sostenibile è un concetto molto interessante per le aziende e i benefici che questa apporta se ispirata al concetto di LCA (Life Cycle Assessment) e lontana dal Greenwashing.

Saverio Lapini
Saverio Lapini

Esperto in cambiamento climatico

Punti chiave

Quando si inizia a parlare di green marketing, spesso si menziona anche il green washing. I due termini, però, sono distanti quanto la Luna e Giove: anni luce. Capiamo insieme perché: noi di Ollum siamo qui per accompagnarti nell’approfondimento della conoscenza della comunicazione sostenibile e dei suoi effetti positivi sulla tua azienda.

Che cos’è il Green Marketing

Il green marketing è una strategia commerciale fondamentale per le aziende che vogliono essere riconosciute come sostenibili e che scelgono consapevolmente di compiere azioni che portano in questa direzione. Senza la consapevolezza ma veicolati solo da una voglia di apparire sostenibile, si parla di green washing. Andiamo con ordine.

Quando si parla di green marketing ci si concentra su una comunicazione di tipo sostenibile che parla di pratiche che rispettano l’ambiente, riduzione dell’impatto ambientale, uso di materiali riciclabili, rispetto delle regole e delle normative. Non solo, le aziende che adottano una comunicazione green si impegnano anche a sensibilizzare i consumatori a scelte più sostenibili.

Il green marketing migliora la percezione dell’azienda e dei suoi prodotti e il suo posizionamento nel mercato, aumenta la fiducia dei consumatori. Questi sono disposti a spendere fino al 15% in più per prodotti e aziende socialmente ed eticamente responsabili, secondo una ricerca condotta da Nielsen, la “Global Survey of Corporate Social Responsibility and Sustainability”. Secondo la stessa analisi, le aziende riconosciute come green crescono più velocemente, circa del 4% rispetto alle altre.

Green marketing: a quali principi si ispira

Il green marketing si basa su 3 principi, secondo l’autore J. Grant del celebre manifesto “Green Marketing, il Manifesto”:

  • verde: diventare il più sostenibile tra i propri competitor, sviluppando un’azienda davvero ecosostenibile;
  • più verde: quando un’azienda coinvolge i propri consumatori nel cambiamento influenzando positivamente nell’adottare comportamenti green;
  • verdissimo: dare per primi il buon esempio, dimostrando realmente che il proprio business è etico, green e sostenibile in tutte le fasi di lavorazione come, ad esempio, adottando il nuovo regolamento ecodesign 2023.

La comunicazione sostenibile è una scelta profonda che un’azienda fa. Ha impatto sui processi di progettazione, ricerca dei materiali, riciclo, smaltimento dei rifiuti, sull’adozione di pratiche di riduzione dei consumi e così via. Non è semplice né economico ma ha risvolti molto positivi sul lungo periodo per chi adotta questi principi di sostenibilità ambientale e sociale.

green marketing

L’impatto del green marketing sulle aziende che lo adottano

Ci sono effetti misurabili e statistiche appetibili per le aziende che adottano il green marketing come soluzione per promuovere le proprie attività come scelta profonda e reale.

  • Il 73% dei consumatori è disposto a cambiare le proprie abitudini di consumo per ridurre l’impatto ambientale.
  • I prodotti sostenibili hanno subito un aumento del 20%, secondo uno studio Nielsen pre-pandemia e ancora ha subito una vera e propria impennata dopo il quadriennio appena trascorso.
  • Chi sceglie di adottare politiche green e farsi supportare da una comunicazione sostenibile è più appetibile per le generazioni più giovani (fonte: Deloitte). Le statistiche sono impressionanti: parliamo del 72% per i Millennials e del 74% per la Gen Z.
  • L’effetto sulla reputazione aziendale è un altro dato molto interessante; parliamo dell’89% in più dei consumatori disposti a supportare un’azienda che dimostra un impegno autentico per le politiche verdi.

Quando si parla di comunicazione sostenibile devi tenere ben presente una cosa: se i consumatori sentono odore di green washing, stai sicuro che la tua azienda può dire addio ad una bella fetta di mercato e subire danni reputazionali, oltre che di fatturato.

Ma che cos’è il green washing e perché devi stargli il più lontano possibile? Parliamone.

 
quando si inizia a parlare di green marketing

Scarica il riassunto dell'articolo in PDF

Che cos’è il Green Washing

Il green washing è una pratica scorretta secondo la quale un’azienda promuove i propri servizi e prodotti spacciandoli per ecologici, sostenibili e rispettosi dell’ambiente ma, de facto, sono solo azioni di facciata. Mentre il green marketing si fa sponsor di scelte autenticamente sostenibili, il green washing lava la facciata delle aziende che hanno necessità di dipingersi come “verdi”.

Un gioco molto pericoloso quello del green washing perché, quando scoperto, può portare a gravi danni reputazionali, perdita di fiducia da parte dei consumatori e anche a livello di fatturato e legislativo. Il greenwashing è infatti considerata una pratica molto scorretta a livello commerciale: viene individuata dalla legge come pratica commerciale ingannevole e sanzionata con due anni di reclusione per i responsabili e multe fino a 300mila euro.

Insomma, non basta dirsi green per essere automaticamente un’azienda che pratica la comunicazione sostenibile in modo autentico. Il green washing è una pratica pubblicitaria ingannevole che sfrutta il crescente interesse dei consumatori per il mondo della sostenibilità e che si sta confermando come una delle maggiori tendenze di mercato degli ultimi anni.

La sostanziale differenza tra green marketing e green washing quindi è l’autenticità e la consapevolezza di praticare la sostenibilità in azienda e di contribuire all’economia circolare.

A quale concetto dovrebbe allora ispirarsi un’azienda per avere una comunicazione sostenibile? Parliamo di LCA, Life Cycle Assessment.

comunicazione sostenibile

LCA: il concetto giusto a cui ispirarsi per una comunicazione sostenibile e autentica

C’è un concetto che non può esserti estraneo, se ti occupi di sostenibilità per la tua azienda: il Life Cycle Assessment, conosciuto con l’acronimo di LCA.

L’LCA è lo strumento chiave utilizzato dalle aziende per valutare l’impatto ambientale di un prodotto, servizio o processo. Parliamo di qualcosa che misura tutto l’intero ciclo di vita del prodotto: dalla provenienza della materia prima allo smaltimento di ogni parte del prodotto stesso. Attraverso questo indicatore è possibile identificare punti di forza e debolezza rispetto all’impatto ambientale del prodotto (e, di conseguenza, del’azienda) e progettare strategie per ridurre e migliorare questo impatto.

Questo strumento fornisce una grande opportunità alle aziende: comunicare in modo efficace e trasparente l’impatto dei propri processi e prodotti all’esterno della realtà imprenditoriale. In questo modo, è possibile utilizzare una comunicazione sostenibile nel modo più autentico del termine. L’LCA dimostra in modo inequivocabile ai consumatori che sei davvero impegnato in modo consapevole nell’essere sostenibile. In questo modo, questo diventa anche un’opportunità per raccontare l’innovazione, l’impegno al miglioramento continuo e lo sviluppo di processi e prodotti più sostenibili che soddisfano i consumatori (e riducono i costi sul lungo periodo).

Il life cycle assessment è il vero strumento di green marketing per ogni azienda che fa davvero comunicazione sostenibile. Ci rendiamo conto che spesso questo può sembrare costoso da adottare e produrre ma è qui che noi di Ollum ti supportiamo: contattaci subito e dimostra al mondo che non tutto il green marketing è washing!

Scarica il riassunto dell'articolo in PDF

Altri articoli
Come ridurre le emissioni di CO2 e quali sono le strategie di decarbonizzazione
Obiettivo Net Zero
Come ridurre le emissioni di CO2

Scopri come puoi ridurre le emissioni di CO2 all’interno della tua azienda e trarre vantaggio da questa transizione verso la maggior sostenibilità del tuo business

Leggi Tutto »
Cosa è e in cosa consiste il piano di efficientamento energetico al 2030 e 2050
Obiettivo Net Zero
Efficientamento energetico 2030

L’efficientamento energetico 2030 porta con decisione il concetto di eco-sostenibilità nel parco immobiliare dei paesi europei, definendo degli obiettivi ambiziosi per ridurre l’impatto ambientale di

Leggi Tutto »